Piero T. de Berardinis


QIM - Quaderni di Informatica Musicale

Pubblicazione Specializzata di Informatica Musicale

QIM - Quaderni di Informatica Musicale
Quaderni di Informatica Musicale (QIM) è stata la prima rivista specializzata di informatica musicale edita in Italia (1980/84). Il termine "informatica musicale" (derivato storico da "musica elettronica") è stato coniato in contrapposizione ai termini "computer music" e "sonologia computazionale". Oggi è utilizzato a sproposito in analogia al termine "computer music" o "musica elettronica": in realtà, l'"informatica musicale" si riferisce alla ricerca musicale contemporanea (indirizzata a vari settori) mediante l'utilizzo di strumenti e modalità operative assistite e/o completamente gestite da elaboratore elettronico come naturale evoluzione della musica elettronica "storica" (Russolo, Varese, Cross, Boulez, Stockhausen, Berio, ecc.). Gli altri termini sono da riferirsi all'uso di strumenti elettronici controllati e/o pilotati da circuiti, moduli e script in calcolo binario nell'ambito della musica di consumo (rock, jazz, ecc. nonché il filone "minimalista" di Glass, Reich e Nyman)

Per ribadire la sostanziale differenza, nel primo numero della rivista troviamo, ad es., articoli quali "L'arte e la matematica" di Teresa Rampazzi (pioniera della musica elettronica in Italia), "Audioterapia computazionale - Linee programmatiche teoriche ed operative con esemplificazione nel modello psicosomatico" di Claudio Costantini, "Senza voci 2" di Michelangelo Lupone, "L'evento sonoro tra natura e cultura" di Maurizio Piccinino, "L'esigenza espressiva e il mezzo" di Giorgio Nottoli.

La rivista ha ripreso le pubblicazioni, in forma aperiodica, dal 2006/7 (numero 13; i primi dodici numeri sono esauriti) ed è ora disponibile, in estratto e in digitale, in questa pagina* o, nelle versioni integrali complete degli script (pdf+zip) in → AevoStore mentre a stampa, o ebook/kindle, sono pubblicate in → Amazon e in → Apple IBooks.

QIM - Quaderni di Informatica Musicale
c/o Aevo Online Internet Consulting
Via Marco Polo, 9 - 65126 Pescara (Italia)
Tel/WApp 347.2982733 / EMail:

ISSN 1972-3172


Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM33 - Vol. XIV, pagg. 465

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: DODECAFONIA 19, Tecniche di composizione 21, Generazione dei pattern ritmici 22, Dinamiche e agogiche 34, Duetto flauto/fagotto 39, Controllo dei pattern ritmici 52, Indicizzazione dei SET 55, Legature di portamento 56, Controllo dei pattern dinamici 59, Aumentando e Diminuendo 65, Determinazione della forma 70, Generazione a disposizione lineare 92, Generazione in composizione aleatoria 119

APPENDICI 159, APPENDICE 1 161, 1 - composer/quintetto.php 161, 2 - classi/quintetto/c1.php 162, 3 - classi/quintetto/par1.php 174, 4 - composer/quintetto_b.php 175, 5 - classi/quintetto_b/c1.php 177, 6 - classi/quintetto_b/par1.php 189, 7 - composer/quintetto_c.php 190, 8 - composer/quintetto_c1.php 192, 9 - classi/quintetto_c/c1.php 194, 10 - classi/quintetto_c/par1.php 206, 11 - classi/duetto/par1.php 207, 12 - composer/duetto.php 210, 13 - classi/duetto_b/par1.php 212, 14 - composer/duetto_b.php 215, 15 - composer/duetto_c.php 217, 16 - classi/duetto_c/par1.php 220, 17 - composer/duetto_d.php 222, 18 - classi/duetto_d/par1.php 225, 19 - composer/duetto_db.php 227, 20 - composer/quin.php 230, 21 - classi/quin/par1.php 233, 22 - composer/quin_b.php 236, 23 - classi/quin_b/par1.php 239, 24 - composer/quin_c.php 242, 25 - classi/quin_c/par1.php 244, 26 - composer/quin_d.php 247, 27 - composer/q.php 250, 28 - classi/q/par1.php 253, 29 - composer/qb.php 257, 30 - classi/qb/par1.php 260 / APPENDICE 2 263, 1 - xsd/dict.php 263, 2 - xsd/note.php 279 / APPENDICE 3 281, Strumenti GeneralMIDI 281, Percussioni 284, ALGOR 285, DIRECTORY ALGOR 285, 1 - index.php 286, 2 - comm/comuni.php 287, 3 - comm/controllo.php 290, 4 - comm/controllo1.php 292, 5 - comm/controllo2.php 294, 6 - comm/controllo3.php 294, 7 - comm/controllo4.php 301, 8 - comm/menu.php 301, 9 - comm/menu1.php 303, 10 - comm/menu2.php 304, 11 - comm/postconf.php 304, 21 - db/std/end_std.php 308, 22 - db/std/pre_std.php 310, 23 - script/algoreader.php 310, 24 - script/ctlo.php 311, 25 - script/dettaglio.php 317, 26 - script/funzioni.php 319, 27 - script/postelab.php 349, 28 - script/prelab.php 352, 29 - script/report.php 361, 30 - script/savefile.php 364, 31 - script/setpro.php 366, 32 - script/sviluppo.php 367, 33 - classi/com/dict.php 378, 34 - classi/com/funzioni.php 394, 35 - classi/com/mrend.php 424, 36 - classi/com/seriale.php 425 / DOWNLOAD 445 / Allegati & Diritti 445 / Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi 446


Demo 1: Duetto seriale (flauto e fagotto) con serie: 051743a89b26
generato integralmente da Algor con parametri aleatori.



Allegati: algor_33.zip (directory script, 81,2Mb) | → Estratto (pdf, 77,4Mb)


ISBN-13: 979-8356994944 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8356998614 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM32 - Vol. XIII, pagg. 415

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: La Dodecafonia 21, Il senso dei gradi in ambito dodecafonico 24, La costruzione della Serie 25, Le tecniche di generazione della Serie 26, Generazione per Classi 31, Generazione per Vettori 36, Generazione per Set Armonici 45, Il Concetto di Inversione 48, Le durate e le agogiche 48, Codifica dei gruppi irregolari 50, Gruppi irregolari per eccesso 51, Gruppi irregolari per difetto 56, Pattern e gruppi irregolari misti 59, Gruppi irregolari rnd 61, La programmazione ad oggetti (OOP) 63, Constructor 66, Destructor 66, Costanti 67, Classi e Metodi Abstract 67, Interface 68, Trait 69, Proprietà e Metodi Statici 71, Namespace 72, Iterable 73, Passaggio da prog ad OOP 74, Progettazione per piano solo 81, Unione di varianti e codice EXT 92, Texture e coefficiente pause/irregolari 104

APPENDICI 123, APPENDICE 1 125, 1 - composer/serie1.php 125, 2 - composer/serie2.php 128, 3 - composer/serie3.php 133, 4 - composer/serie4.php 141, 5 - composer/serie5.php 145, 6 - composer/serie6.php 151, 7 - composer/serie7.php 157, 8 - composer/serie8.php 163, 9 - composer/serie9.php 169, 9a - inclusi/1/par1.php 169, 9b - inclusi/1/fun1.php 171, 9c - inclusi/1/str.php 172, 9d - inclusi/1/print.php 174, 10 - composer/cl1.php 175, 11 - classi/cl1/par1.php 176, 12 - classi/cl1/c1.php 178, 13 - classi/s1/par1.php 184, 14 - classi/s1/c1.php 185, 15 - composer/s1.php 198, 16 - composer/s2.php 200, 17 - classi/s2/c1.php 201, 18 - classi/s2/par1.php 208, 19 - composer/s3.php 210, 20 - classi/s3/c1.php 211, 21 - classi/s3/par1.php 219, 22 - composer/s4.php 221, 23 - classi/s4/par1.php 222, 24 - classi/s4/c1.php 224, 25 - composer/s5.php 231, 26 - classi/s5/c1.php 233, 27 - classi/s5/par1.php 241 / APPENDICE 2 245, 1 - xsd/dict.php 245, 2 - xsd/note.php 255 / APPENDICE 3 257 Strumenti GeneralMIDI 257, Percussioni 260, ALGOR 261, DIRECTORY ALGOR 261, 1 - index.php 262, 2 - comm/comuni.php 263, 3 - comm/controllo.php 266, 4 - comm/controllo1.php 268, 5 - comm/controllo2.php 270, 6 - comm/controllo3.php 270, 7 - comm/controllo4.php 277, 8 - comm/menu.php 277, 9- comm/menu1.php 279, 10 - comm/menu2.php 280, 11 - comm/postconf.php 281, 12 - classi/cl1/c1.php 178, 13 - classi/s1/par1.php 184, 14 - classi/s1/c1.php 185, 15 - composer/s1.php 198, 16 - composer/s2.php 200, 17 - classi/s2/c1.php 201, 18 - classi/s2/par1.php 208, 19 - composer/s3.php 210, 20 - classi/s3/c1.php 211, 21 - db/std/end_std.php 284, 22 - db/std/pre_std.php 286, 23 - script/algoreader.php 286, 24 - script/ctlo.php 287, 25 - script/dettaglio.php 293, 26 - script/funzioni.php 295, 27 - script/postelab.php 325, 28 - script/prelab.php 328, 29 - script/report.php 337, 30 - script/savefile.php 340, 31 - script/setpro.php 342, 32 - script/sviluppo.php 343, 33 - classi/com/dict.php .353, 34 - classi/com/funzioni.php 363, 35 - classi/com/mrend.php 393, DOWNLOAD 394, Allegati & Diritti 394, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi 395


Demo 1: modello seriale per midi sax e piano (serie: 0731498a2b56)
generato integralmente da Algor con parametri aleatori.


Demo 2: modello seriale per midi sax e piano (serie: 0a5b32478196)
generato integralmente da Algor con parametri aleatori.


Allegati: algor_32.zip (directory script, 35,4Mb) | → Estratto (pdf, 24Mb)


ISBN-13: 979-8356990342 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8356992568 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM31 - Vol. XII, pagg. 549

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, LA FUGA 19, La Fuga a 4 Parti 21, Studio 2: le parti 22, Studio 3: le parti 36, Studio 4: le parti 62, Studio 8: Fuga in doppia accollatura 99

APPENDICI 141, APPENDICE 1 143, scr. 35 - pat23.php 143, scr. 36 - editor_a.php 143, scr. 37 - studio_2.php 154, scr. 38 - studio_3.php 168, scr. 39 - editor_b.php 183, scr. 40 - pat24.php 205, scr. 41 - studio_3a.php 206, scr. 42 - studio_4.php 221, scr. 43 - editor_c.php 236, scr. 44 - studio_4a.php 265, scr. 45 - studio_8.php 280, scr. 46 - editor_d.php 297, scr. 47 - editor_generale.php 326, scr. 48 - studio_8b.php 373, scr. 49 - studio_8c.php 390, scr. 50 - studio_8d.php 407, scr. 51 - pat25.php 424, APPENDICE 2 425, scr. 1 - dict.php 425, scr. 2 - note.php 432, ALGOR 435, DIRECTORY ALGOR 435, scr. 1 - index.php 436, scr. 2 - comuni.php 437, scr. 3 - controllo.php 440, scr. 4 - controllo1.php 442, scr. 5 - controllo2.php 443, scr. 6 - controllo3.php 444, scr. 7 - controllo4.php 449, scr. 8 - menu.php 450, scr. 9- menu1.php 451, scr. 10 - menu2.php 452, scr. 11 - postconf.php 452, scr. 12 - par.inc 456, scr. 13 - str.inc 457, scr. 14 - demo_accordi.conf 457, scr. 15 - demo_irregolare.conf 459, scr. 16 - demo_melos1.conf 461, scr. 17 - demo_melos2.conf 463, scr. 18 - demo_modulazione.conf 465, scr. 19 - demo_sequenze.conf 468, scr. 20 - demo_trerighi.conf 471, scr. 21 - end_std.php 473, scr. 22 - pre_std.php 474, scr. 23 - algoreader.php 475, scr. 24 - ctlo.php 476, scr. 25 - dettaglio.php 481, scr. 26 - funzioni.php 483, scr. 27 - postelab.php 509, scr. 28 - prelab.php 512, scr. 29 - report.php 520, scr. 30 - savefile.php 522, scr. 31 - setpro.php 524, scr. 32 - sviluppo.php 525, DOWNLOAD 533, Allegati & Diritti 533, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 534


Demo 1: traccia di fuga (Studio 3) a 3 voci (flauto, oboe e corno) su 98 miss. in Eb+
soggetto, controsoggetto, divertimento e risposte generati e corretti da Algor su tonalità data e numero max misure (98).


Demo 2: traccia di fuga (Studio 8) a 8 voci (organo) su 98 miss. in C#+
soggetto, controsoggetto, divertimento e risposte generati e corretti da Algor su tonalità data e numero max misure (98).


Allegati: algor_31.zip (directory script, esempi in MusicXML/MuseScore/Package, 69,4Mb) | → Estratto (pdf, 59,7Mb)


ISBN-13: 979-8792538795 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8792554412 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM30 - Vol. XI, pagg. 479

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, LA FUGA 19, Struttura della Fuga 21, Architettura della Fuga 22, Il Canto Dato Virtuale o CDV 23, Costruzione del CDV 24, Il Soggetto e la Risposta 26, Il Motivo 27, Impianto del Soggetto: modalità 41, Tecnica di generazione del Soggetto 50, L'algoritmo generativo del Soggetto 59, La Risposta 75, Il Controsoggetto 81, La Traccia 95, L'EDITOR di Fuga 116

APPENDICI 159, APPENDICE 1 161, scr. 1 - fuga1.php 161, scr. 2 - cp27.php 165, scr. 3 - fuga2.php 168, scr. 4 - fuga3.php 172, scr. 5 - fuga4.php 176, scr. 6 - cp28.php 181, scr. 7 - fuga5.php 184, scr. 8 - cp29.php 189, scr. 9 - fuga6.php 192, scr. 10 - pat_a.php 196, scr. 11 - cp30.php 197, scr. 12 - fuga_7.php 200, scr. 13 - fuga_8.php 204, scr. 14 - cp31.php 209, scr. 15 - fuga_9.php 212, scr. 16 - cp32.php 217, scr. 17 - fuga_10.php 220, scr. 18 - cp33.php 226, scr. 19 - fuga_11.php 229, scr. 20 - cp34.php 235, scr. 21 - fuga_12.php 238, scr. 22 - cp35.php 247, scr. 23 - fuga_13.php 250, scr. 24 - fuga_14.php 259, scr. 25 - fuga_15.php 271, scr. 26 - cp36.php 282, scr. 27 - pat19.php 285, scr. 28 - fuga_16.php 286, scr. 29 - cp37.php 297, scr. 30 - pat20.php 301, scr. 31 - fuga_17.php 302, scr. 32 - editor.php 314, scr. 33 - pat21.php 324, scr. 34 - pat22.php 325, APPENDICE 2 327, scr. 1 - dict.php 327, scr. 2 - note.php 335, APPENDICE 3 338, Strumenti GeneralMIDI 338, Percussioni 344, ALGOR 347, DIRECTORY ALGOR 347, scr. 1 - index.php 348, scr. 2 - comuni.php 349, scr. 3 - controllo.php 352, scr. 4 - controllo1.php 354, scr. 5 - controllo2.php 356, scr. 6 - controllo3.php 356, scr. 7 - controllo4.php 363, scr. 8 - menu.php 363, scr. 9- menu1.php 365, scr. 10 - menu2.php 365, scr. 11 - postconf.php 366, scr. 12 - par.inc 371, scr. 13 - str.inc 371, scr. 14 - demo_accordi.conf 372, scr. 15 - demo_irregolare.conf 374, scr. 16 - demo_melos1.conf 377, scr. 17 - demo_melos2.conf 379, scr. 18 - demo_modulazione.conf 381, scr. 19 - demo_sequenze.conf 384, scr. 20 - demo_trerighi.conf 387, scr. 21 - end_std.php 390, scr. 22 - pre_std.php 391, scr. 23 - algoreader.php 392, scr. 24 - ctlo.php 393, scr. 25 - dettaglio.php 398, scr. 26 - funzioni.php 400, scr. 27 - postelab.php 430, scr. 28 - prelab.php 433, scr. 29 - report.php 442, scr. 30 - savefile.php 445, scr. 31 - setpro.php 447, scr. 32 - sviluppo.php 448, DOWNLOAD 457, Allegati & Diritti 457, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 458


Demo 1: traccia di fuga (QIM|31, Studio 4a) a 4 voci su 98 miss. in C#+
soggetto, controsoggetto, divertimento e risposte generati e corretti da Algor su tonalità data e numero max misure (98).


Allegati: algor_30.zip (directory script, esempi in MusicXML/MuseScore/Package, 49,8Mb) | → Estratto (pdf, 36,6Mb)


ISBN-13: 979-8792515048 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8792529311 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM29 - Vol. X, pagg. 517

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, CONTRAPPUNTO 19, CONTRAPPUNTO DOPPIO 21, Contrappunto doppio all'ottava 22, Contrappunto doppio alla nona 42, Contrappunto doppio alla decima 58, Contrappunto doppio alla undicesima 71, Contrappunto doppio alla dodicesima 75, Contrappunto doppio alla tredicesima 80, Contrappunto doppio alla quattordicesima 84, Contrappunto doppio alla quindicesima 87, Nota sulle sigle del contenuto mensurale 88, CONTRAPPUNTO TRIPLO 89, Contrappunto triplo all'ottava con C.D. 89, Alcune considerazioni sui processi 104, Contrappunto triplo all'ottava senza C.D. 121, CONTRAPPUNTO QUADRUPLO 151, Contrappunto quadruplo all'ottava con C.D. 151, Modificare un package 200, Contrappunto quadruplo all'ottava senza C.D. 209

APPENDICI 257, APPENDICE 1 259, scr. 1 - cp_doppio.php 259, scr. 2 - pat14.php 264, scr. 3 - cp21.php 267, scr. 4 - cp_doppio_ottava.php 271, scr. 5 - cp22.php 277, scr. 6 - cp_doppio_nona.php 279, scr. 7 - cp23.php 285, scr. 8 - cp_doppio_decima.php 287, scr. 9 - cp_doppio_undicesima.php 293, scr. 10 - cp_doppio_dodicesima.php 299, scr. 11 - cp_doppio_tredicesima.php 304, scr. 12 - cp_doppio_quattordicesima.php 310, scr. 13 - cp_doppio_quindicesima.php 315, scr. 14 - cp_triplo_ottava.php 321, scr. 15 - cp24.php 328, scr. 16 - cp_triplo_ottava_2.php 331, scr. 17 - cp_triplo_ottava_3.php 338, scr. 18 - cp25.php 345, scr. 19 - cp_quadruplo_ottava.php 348, scr. 20 - cp26.php 356, scr. 21 - cp_quadruplo_ottava_b.php 359, APPENDICE 2 369, scr. 1 - dict.php 369, scr. 2 - note.php 378, APPENDICE 3 381, Strumenti GeneralMIDI 381, Percussioni 387, ALGOR 390, DIRECTORY ALGOR 390, scr. 1 - index.php 391, scr. 2 - comuni.php 392, scr. 3 - controllo.php 395, scr. 4 - controllo1.php 397, scr. 5 - controllo2.php 399, scr. 6 - controllo3.php 399, scr. 7 - controllo4.php 406, scr. 8 - menu.php 406, scr. 9- menu1.php 408, scr. 10 - menu2.php 408, scr. 11 - postconf.php 409, scr. 12 - par.inc 411, scr. 13 - str.inc 412, scr. 14 - demo_accordi.conf 412, scr. 15 - demo_irregolare.conf 415, scr. 16 - demo_melos1.conf 417, scr. 17 - demo_melos2.conf 419, scr. 18 - demo_modulazione.conf 422, scr. 19 - demo_sequenze.conf 424, scr. 20 - demo_trerighi.conf 428, scr. 21 - end_std.php 430, scr. 22 - pre_std.php 432, scr. 23 - algoreader.php 432, scr. 24 - ctlo.php 433, scr. 25 - dettaglio.php 439, scr. 26 - funzioni.php 441, scr. 27 - postelab.php 469, scr. 28 - prelab.php 471, scr. 29 - report.php 480, scr. 30 - savefile.php 483, scr. 31 - setpro.php 485, scr. 32 - sviluppo.php 486, DOWNLOAD 496, Allegati & Diritti 496, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 497


Demo 1: Contrappunto quadruplo all'ottava 160 in En+
generato e corretto da Algor su tonalità data e numero max misure (29).


Allegati: algor_29.zip (directory script, esempi in MusicXML/MuseScore/Package, 119,4Mb) | → Estratto (pdf, 96Mb)


ISBN-13: 979-8792374454 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8792592858 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM28 - Vol. IX, pagg. 535

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, CONTRAPPUNTO 19, Contrappunto a tre parti: V specie / Fiorito 21, Estrazione RND 26, Pattern pre-impostati 27, Contrappunto V specie: seconda configurazione 32, Contrappunto V specie: terza configurazione 45, Contrappunto a quattro parti: I specie / nota contro nota 77, Contrappunto a quattro parti: II specie / due contro una 83, Soluzione B: impianto per terze 87, Soluzione C: indipendenza delle voci 89, Soluzione D: impianto misto 91, Contrappunto a quattro parti: III specie / quattro contro una 92, Contrappunto a quattro parti: IV specie / sincopi 97, Contrappunto a quattro parti: IV specie / forme miste 99, Contrappunto a quattro parti: V specie / fiorito 108, Contrappunto fiorito in due parti 109, Contrappunto fiorito in tre parti 111

APPENDICI 123, APPENDICE 1 125, scr. 1 - cp_tre_fiorito.php 125, scr. 2 - cp9.php 131, scr. 3 - cp_tre_fiorito_a.php 137, scr. 4 - cp10.php 143, scr. 5 - cp_tre_fiorito_b.php 148, scr. 6 - cp11.php 155, scr. 7 - cp12.php 158, scr. 8 - cp_tre_fiorito_c.php 165, scr. 9 - cp_tre_fiorito_d.php 171, scr. 10 - cp_tre_fiorito_e.php 178, scr. 11 - cp13.php 185, scr. 12 - pat1.php 189, scr. 13 - pat2.php 190, scr. 14 - pat3.php 190, scr. 15 - pat4.php 192, scr. 16 - cp_tre_fiorito_f.php 193, scr. 17 - pat5.php 200, scr. 18 - cp_tre_fiorito_g.php 201, scr. 19 - cp_tre_fiorito_h.php 208, scr. 20 - cp_quattro_a.php 214, scr. 21 - cp_quattro_b.php 222, scr. 22 - cp15.php 229, scr. 23 - cp_quattro_c.php 234, scr. 24 - cp_quattro_d.php 242, scr. 25 - cp_quattro_e.php 250, scr. 26 - cp_quattro_f.php 257, scr. 27 - cp_quattro_g.php 265, scr. 28 - cp_quattro_h.php 272, scr. 29 - cp_quattro_i.php 279, scr. 30 - cp16.php 287, scr. 31 - cp_quattro_l.php 293, scr. 32 - cp_quattro_m.php 301, scr. 33 - cp17.php 309, scr. 34 - cp_quattro_n.php 315, scr. 35 - cp18.php 323, scr. 36 - cp19.php 329, scr. 37 - cp_quattro_o.php 335, scr. 38 - pat6.php 343, scr. 39 - cp_quattro_p.php 344, scr. 40 - pat7.php 352, scr. 41 - pat8.php 352, scr. 42 - pat9.php 353, scr. 43 - pat10.php 353, scr. 44 - cp_quattro_q.php 354, scr. 45 - pat11.php 362, scr. 46 - pat12.php 362, scr. 47 - pat13.php 363, scr. 48 - cp_quattro_r.php 363, scr. 49 - cp14.php 372, APPENDICE 2 377, scr. 1 - dict.php 377, scr. 2 - note.php 386, APPENDICE 3 389, Strumenti GeneralMIDI 389, Percussioni 395, ALGOR 398, DIRECTORY ALGOR 398, scr. 1 - index.php 399, scr. 2 - comuni.php 400, scr. 3 - controllo.php 404, scr. 4 - controllo1.php 406, scr. 5 - controllo2.php 408, scr. 6 - controllo3.php 409, scr. 7 - controllo4.php 416, scr. 8 - menu.php 416, scr. 9- menu1.php 418, scr. 10 - menu2.php 418, scr. 11 - postconf.php 420, scr. 12 - par.inc 422, scr. 13 - str.inc 422, scr. 14 - demo_accordi.conf 423, scr. 15 - demo_irregolare.conf 425, scr. 16 - demo_melos1.conf 428, scr. 17 - demo_melos2.conf 431, scr. 18 - demo_modulazione.conf 433, scr. 19 - demo_sequenze.conf 436, scr. 20 - demo_trerighi.conf 440, scr. 21 - end_std.php 443, scr. 22 - pre_std.php 444, scr. 23 - algoreader.php 445, scr. 24 - ctlo.php 446, scr. 25 - dettaglio.php 452, scr. 26 - funzioni.php 454, scr. 27 - postelab.php 484, scr. 28 - prelab.php 487, scr. 29 - report.php 496, scr. 30 - savefile.php 500, scr. 31 - setpro.php 502, scr. 32 - sviluppo.php 503, DOWNLOAD 513, Allegati & Diritti 513, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 514


Demo 1: Contrappunto triplo fiorito 80 in Gn-
generato e corretto da Algor su tonalità data e numero max misure (12).


Allegati: algor_28.zip (directory script, esempi in MusicXML/MuseScore/Package, 66,1Mb) | → Estratto (pdf, 52,2Mb)


ISBN-13: 979-8792343146 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8792355620 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM27 - Vol. VIII, pagg. 459

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, CONTRAPPUNTO 19, Contrappunto a tre parti: I specie 21, La ricerca della root 29, Scelta degli intervalli nel contrappunto a 3 parti 32, Contrappunto a tre parti: II specie 45, La definizione delle ottave 51, Intervalli fuori scala 54, Contrappunto a tre parti: III specie 69, Contrappunto a tre parti: IV specie 79, Contrappunto a tre parti: IV specie / sincopi 100, Contrappunto a tre parti: IV specie / sincopi miste 110, Contrappunto a tre parti: IV specie / mista con semiminime 118

APPENDICI 139, APPENDICE 1 141, scr. 1 - cp_tre_1.php 141, scr. 2 - cp_tre_2.php 150, scr. 3 - cp1.php 156, scr. 4 - cp_tre_3.php 159, scr. 5 - cp_tre_4.php 166, scr. 6 - cp2.php 173, scr. 7 - cp_tre_4a.php 178, scr. 8 - cp_tre_4b.php 185, scr. 9 - cp_tre_5.php 192, scr. 10 - cp3.php 198, scr. 11- cp_tre_6.php 202, scr. 12- cp4.php 209, scr. 13 - cp_tre_7.php 213, scr. 14 - cp5.php 221, scr. 15 - cp_tre_8.php 224, scr. 16 - cp6.php 231, scr. 17 - cp_tre_9.php 234, scr. 18 - cp7.php 242, scr. 19 - cp_tre_10.php 246, scr. 20 - cp8.php 254, APPENDICE 2 259, scr. 1 - dict.php 259, scr. 2 - note.php 269, scr. 3 - funzioni.php 271, APPENDICE 3 303, Strumenti GeneralMIDI 303, Percussioni 309, ALGOR 312, DIRECTORY ALGOR 312, scr. 1 - index.php 313, scr. 2 - comuni.php 314, scr. 3 - controllo.php 318, scr. 4 - controllo1.php 321, scr. 5 - controllo2.php 322, scr. 6 - controllo3.php 323, scr. 7 - controllo4.php 331, scr. 8 - menu.php 332, scr. 9- menu1.php 334, scr. 10 - menu2.php 334, scr. 11 - postconf.php 335, scr. 12 - par.inc 338, scr. 13 - str.inc 338, scr. 14 - demo_accordi.conf 339, scr. 15 - demo_irregolare.conf 342, scr. 16 - demo_melos1.conf 345, scr. 17 - demo_melos2.conf 348, scr. 18 - demo_modulazione.conf 350, scr. 19 - demo_sequenze.conf 353, scr. 20 - demo_trerighi.conf 358, scr. 21 - end_std.php 361, scr. 22 - pre_std.php 363, scr. 23 - algoreader.php 363, scr. 24 - ctlo.php 364, scr. 25 - dettaglio.php 371, scr. 26 - funzioni.php 374, scr. 27 - postelab.php 406, scr. 28 - prelab.php 409, scr. 29 - report.php 420, scr. 30 - savefile.php 423, scr. 31 - setpro.php 426, scr. 32 - sviluppo.php 427, DOWNLOAD 438, Allegati & Diritti 438, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 439


Demo 1: Contrappunto triplo fiorito 10 in Ab+ con cadenza
generato e corretto da Algor su tonalità data e numero max misure (21).


Allegati: algor_27.zip (directory script, esempi in MusicXML/MuseScore/Package, 12,9Mb) | → Estratto (pdf, 50,9Mb)


ISBN-13: 979-8792087774 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8792093959 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM26 - Vol. VII, pagg. 481

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, CONTRAPPUNTO 19, Creazione di un Cantus Firmus 21, Contrappunto a due parti (II specie): due note contro una 26, Contrappunto di II specie: scale modali 34, Scale modali: il modo DORICO 34, Scale modali: il modo FRIGIO 37, Scale modali: il modo LIDIO 40, Scale modali: il modo MISOLIDIO 42, Scale modali: il modo EOLICO 44, Scale modali: il modo LOCRIO 46, Contrappunto a due parti (III specie): quattro note contro una 49, III Specie in modo minore: il modo Eolico 60, Contrappunto a due parti (IV specie): sincopi 65, Pre-setting del C.D. 76, Contrappunto a due parti (V specie): c.p. fiorito 77, Il Radicale Armonico (Prime Form) 90, Radicali armonici nella V specie estesa 96

APPENDICI 115, APPENDICE 1 117, scr. 1 - contrappunto3.php 117, scr. 2 - contrappunto3b.php 121, scr. 3 - contrappunto3bb.php 130, scr. 4 - contrappunto3c.php 138, scr. 5 - cp_dorico2.php 146, scr. 6 - cp_frigio2.php 155, scr. 7 - cp_lidio2.php 163, scr. 8 - cp_misolidio2.php 172, scr. 9 - cp_eolico2.php 180, scr. 10 - cp_locrio2.php 188, scr. 11 - cp_terza.php 197, scr. 12 - cp_terza_eolico.php 208, scr. 13 - cp_quarta.php 219, scr. 14 - cp_quarta_a.php 228, scr. 15 - cp_quarta_b.php 237, scr. 16 - cp_quinta.php 245, scr. 17 - cp_quinta_m.php 256, scr. 18 - cp_quinta_b.php 266, scr. 19 - cp_quinta_v.php 277, APPENDICE 2 287, scr. 1 - dict.php 287, scr. 2 - note.php 297, scr. 3 - funzioni.php 299, APPENDICE 3 327, Strumenti GeneralMIDI 327, Percussioni 333, APPENDICE 4 336, DIRECTORY ALGOR 336, scr. 1 - index.php 337, scr. 2 - comuni.php 338, scr. 3 - controllo.php 342, scr. 4 - controllo1.php 345, scr. 5 - controllo2.php 346, scr. 6 - controllo3.php 347, scr. 7 - controllo4.php 355, scr. 8 - menu.php 356, scr. 9- menu1.php 358, scr. 10 - menu2.php 358, scr. 11 - postconf.php 359, scr. 12 - par.inc 362, scr. 13 - str.inc 362, scr. 14 - demo_accordi.conf 363, scr. 15 - demo_irregolare.conf 366, scr. 16 - demo_melos1.conf 369, scr. 17 - demo_melos2.conf 372, scr. 18 - demo_modulazione.conf 374, scr. 19 - demo_sequenze.conf 377, scr. 20 - demo_trerighi.conf 382, scr. 21 - end_std.php 385, scr. 22 - pre_std.php 387, scr. 23 - algoreader.php 387, scr. 24 - ctlo.php 388, scr. 25 - dettaglio.php 395, scr. 26 - funzioni.php 397, scr. 27 - postelab.php 427, scr. 28 - prelab.php 431, scr. 29 - report.php 441, scr. 30 - savefile.php 445, scr. 31 - setpro.php 448, scr. 32 - sviluppo.php 449, APPENDICE 5 459, DOWNLOAD 459, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 460

Allegati: algor_26.zip (directory script, 203kb) | → Estratto (pdf, 29,7Mb)


ISBN-13: 979-8792075962 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8792082946 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM25 - Vol. VI, pagg. 449

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, COMPOSER 19, Organizzazione dei processi di elaborazione 21, I Codici Matrix, "prime form" tonali 24, Algor: la logica di flusso 25, Crea nuovo file base 26, La compilazione del report di configurazione 39, Dati di compilazione 40, Codici di configurazione id #0 41, Processo id #0 (Gruppo: 0) 42, Risultato di sintesi 43, Parametri per nota 44, Dettaglio sequenza finale 46, Dettaglio indici e valori 46, Sintesi dati in stampa 48, Struttura del file musicxml 49, Variabili 53, Il file musicxml 53, 2. Compila un file di configurazione 55, 3. Compila un package 55, 4. Libreria file 60, I gruppi irregolari 64, Sequenze melodiche 66, Script generatore di package 77, CONTRAPPUNTO 79, Introduzione 81, Il Contrappunto semplice o di I Specie 81, Contrappunto di I specie: generazione modelli 92, Contrappunto di I specie: modo minore 107, Contrappunto di I specie: scala enigmatica 109, Contrappunto di I specie: scala esatonale 112, Pause in contrappunto 115, Contrappunto di I specie: scale arbitrarie 117, Contrappunto di I specie: scale modali 120, Scale modali: il modo DORICO 121, Scale modali: il modo FRIGIO 123, Scale modali: il modo LIDIO 125, Scale modali: il modo MISOLIDIO 127, Scale modali: il modo EOLICO 129, $FONDAM = 0 / 13 miss. 129, $FONDAM = 6 / 13 miss. 129, $FONDAM = 3 / 13 miss. 130, $FONDAM = a / 21 miss. 130, $FONDAM = 8 / 21 miss. 130, $FONDAM = 7 / 13 miss. 130, Scale modali: il modo LOCRIO 131, $FONDAM = 0 / 13 miss. 131, $FONDAM = 4 / 13 miss. 131, $FONDAM = 6 / 21 miss. 132, $FONDAM = 8 / 21 miss. 132, $FONDAM = a / 21 miss. 132, Gestione degli intervalli e delle cadenze 133, $ter=3;$pen=6;$ult=8 134, $ter=3;$pen=6;$ult=8 134, $ter=3;$pen=3;$ult=8 134, $terz=6;$pen=6;$ult=8 135, $terz=3;$pen=5;$ult=8 / $intervalli = array(3,5,3,3) 135, $FONDAM = 3 / $terz=3;$pen=5;$ult=8 / $intervalli = array(3,5,3,3) 135, $FONDAM = 3 / $terz=6;$pen=6;$ult=8 / $intervalli = array(3,5,3,3) 135

APPENDICI 137, APPENDICE 1 139, scr. 1 - index.php 139, scr. 2 - comuni.php 140, scr. 3 - controllo.php 144, scr. 4 - controllo1.php 146, scr. 5 - controllo2.php 148, scr. 6 - controllo3.php 149, scr. 7 - menu.php 157, scr. 8 - menu1.php 159, scr. 9 - menu2.php 159, scr. 10 - postconf.php 160, scr. 11 - par.inc 163, scr. 12 - str.inc 163, scr. 13 - demo_accordi.conf 164, scr. 14 - demo_irregolare.conf 167, scr. 15 - demo_melos1.conf 170, scr. 16 - demo_melos2.conf 173, scr. 17 - demo_modulazione.conf 175, scr. 18 - demo_sequenze.conf 178, scr. 19 - demo_trerighi.conf 183, scr. 20 - end_std.php 186, scr. 21 - pre_std.php 188, scr. 22 - algoreader.php 188, scr. 23 - ctlo.php 189, scr. 24 - dettaglio.php 196, scr. 25 - funzioni.php 198, scr. 26 - postelab.php 225, scr. 27 - prelab.php 228, scr. 28 - report.php 238, scr. 29 - savefile.php 242, scr. 30 - setpro.php 245, scr. 31 - sviluppo.php 246, scr. 32 - controllo4.php 255, scr. 33 - Package "leggero" - par.inc 255, scr. 34 - Package "leggero" - str.inc 256, scr. 35 - contrappunto1.php 258, scr. 36 - contrappunto2.php 262, scr. 37 - contrappunto2m.php 268, scr. 38 - contrappunto2x.php 275, scr. 39 - contrappunto2y.php 281, scr. 40 - contrappunto2z.php 288, scr. 40b - contrappunto2z.php 294, scr. 41 - cp_dorico.php 301, scr. 42 - cp_frigio.php 307, scr. 43 - cp_lidio.php 314, scr. 44 - cp_misolidio.php 320, scr. 45 - cp_eolico.php 327, scr. 46 - cp_locrio.php 333, scr. 47 - cp_esplora.php 339, APPENDICE 2 347, scr. 1 - dict.php 347, scr. 2 - note.php 357, scr. 3 - fst.php 359, scr. 4 - Variabili 362, APPENDICE 2/b 417, Strumenti GeneralMIDI 417, Percussioni 423, APPENDICE 3 426, DOWNLOAD 426, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 427

Allegati: algor_25.zip (directory script, 203kb) | → Estratto (pdf, 24,9Mb)


ISBN-13: 979-8791867148 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8791880048 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM24 - Vol. V, pagg. 319

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, ARMONIA TONALE 17, La Modulazione con toni intermedi 19, Il senso dei gradi 25, Modulazione a toni lontani 33, Modulazione di toni lontani da maggiore a maggiore 34, Gradi di affinità 42, MATRIX e DATA 42, Nuovo report 50, Affinità di II Grado - VALTRIADE 55, Affinità di III Grado 63, Affinità di IV Grado 86

APPENDICI 109, APPENDICE 1 111, scr. 1 - index.php 111, scr. 2 - base_mod_20.php 111, scr. 3 - conf8.php 112, scr. 4 - config_inch3.php 136, scr. 5 - pre2.php 138, scr. 6 - base_mod_21.php 153, scr. 7 - base_mod_22.php 153, scr. 8 - base_mod_23.php 154, scr. 9 - base_mod_24.php 155, scr. 10 - base_mod_25.php 155, scr. 11 - base_mod_26.php 156, scr. 12 - base_mod_27.php 157, scr. 13 - base_mod_28.php 159, scr. 14 - base_mod_29.php 160, scr. 15 - conf9.php 160, scr. 16 - base_mod_30.php 184, scr. 17 - base_mod_31.php 185, scr. 18 - pre3.php 186, scr. 19 - config_inch3.php 202, scr. 20 - savefile.php 204, scr. 21 - base_mod_31.php 206, scr. 22 - conf9.php 208, scr. 23 - base_mod_32.php 232, scr. 24 - base_mod_33.php 236, scr. 25 - base_mod_34.php 245, scr. 26 - creareport.php 257, APPENDICE 2 259, scr. 1 - dict4.php 259, scr. 2 - modelli_ord.php 266, scr. 3 - post2.php 269, scr. 4 - post3.php 277, scr. 5 - setnote.php 288, scr. 6 - dict4.php 289, APPENDICE 3 298, DOWNLOAD 298, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 299

Allegati: algor_24.zip (directory script, 259kb) | → Estratto (pdf, 20,3Mb)


ISBN-13: 979-8791842350 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8791854902 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM23 - Vol. IV, pagg. 295

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, ARMONIA TONALE 17, La Modulazione 19, La Modulazione in Settima di Dominante (V7) 19, Progressioni modulanti 31, L'accordo di Nona di Dominante (V9) 37, Costruzione degli accordi per intervalli 42, Progressioni in modulazioni preparate 46, Modulazione preparata ai toni affini 51, Da maggiore a maggiore (per V) 51, Movimento delle parti: legature 64, Da maggiore a minore (per toni affini) 79, Da minore a maggiore (per toni affini) 86

APPENDICI 97, APPENDICE 1 99, scr. 1 - index.php 99, scr. 2 - conf6.php 99, scr. 3 - config_inch.php 115, scr. 4 - premod.php 117, scr. 5 - postmod.php 127, scr. 6 - creanota.php 134, scr. 7 - creapausa.php 135, scr. 8 - conf7.php 136, scr. 9 - config_inch1.php 159, scr. 10 - pre1.php 161, scr. 11 - post1.php 175, scr. 12 - config_inch1.php 183, scr. 13 - creareport.php 185, scr. 14 - conf8.php 186, scr. 15 - config_inch2.php 209, scr. 16 - pre2.php 211, scr. 17 - post2.php 226, APPENDICE 2 235, scr. 1 - dict3.php 235, scr. 2 - dict4.php 242, scr. 3 - chordsearch() 249, scr. 4- creaccordo.php 253, scr. 5- base_5_mag_1.php 254, scr. 6 - base_5_mag_2.php 255, scr. 7- base_5_mag_3.php 256, scr. 8- base_5_mag_4.php 256, scr. 9 - setnote.php 257, scr. 10 - base_5_mag_5.php 258, scr. 11 - base_5_mag_6.php 259, scr. 12 - base_5_mag_7.php 260, scr. 13 - base_5_mag_8.php 260, scr. 14 - base_5_mag_9.php 261, scr. 15 - modelli.php 262, scr. 16 - base_5_min_10.php 264, scr. 17 - base_5_min_11.php 265, scr. 18 - base_5_min_12.php 266, scr. 19 - base_5_min_13.php 267, scr. 20 - base_5_min_14.php 267, scr. 21 - base_5_min_15.php 268, scr. 22 - base_5_min_16.php 269, scr. 23 - modelli_ord.php 269, scr. 24 - base_5_min_17.php 272, scr. 25 - base_5_min_18.php 273, scr. 26 - base_5_min_19.php 273, APPENDICE 3 275, DOWNLOAD 275, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 277

Allegati: algor_23.zip (directory script, 269kb) | → Estratto (pdf, 14Mb)


ISBN-13: 979-8791819956 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8791836182 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM22 - Vol. III, pagg. 275

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, ARMONIA TONALE 19, Controllo parametri di scrittura 21, Considerazione sulle permutazioni 29, Armonizzazione dei bassi 30, Organizzazione razionale degli script 35, Il file index.php 36, a) File di servizio inclusi o richiesti 36, b) File dati variabili immessi dall'utente 37, c) File di elaborazione dei dati 39, d) File di conversione in musicxml 44, e) File di stampa e registrazione dei dati finali 50, Note puntate 72, Considerazioni sulle pause e sul silenzio 79, Progressioni tonali 80, Alcuni esempi di progressioni tonali 89, Progressione Tonale POP (pattern on pattern) 92, Progressione Tonale PAR (modello random) 111, Report di processo 123

APPENDICI 125, APPENDICE 1 127, scr. 1 - ar_1.php 127, scr. 2- conf4.php 137, scr. 3 - index.php 151, scr. 4 - dict3.php 152, scr. 5 - conf5.php 159, scr. 6 - config_inch.php 173, scr. 7 - progressione.php 175, scr. 8 - prep2.php 180, scr. 9 - creanota.php 187, scr. 10 - creapausa.php 188, scr. 11 - savefile.php 189, scr. 12 - index.php 190, scr. 13 - conf5.php 190, scr. 14 - config_inch.php 205, scr. 15 - prelab.php 207, scr. 16 - config_inch_pop.php 214, scr. 17 - creareport.php 217, scr. 18 - index.php 218, scr. 19 - config_inch.php 219, scr. 20 - prelab.php 223, scr. 21 - postlab.php 230, scr. 22 - creanota.php 238, scr. 23 - creapausa.php 239, APPENDICE 2 240, scr. 1 - funzione armod() 240, scr. 2 - dict2.php 241, scr. 3 - dict3.php 247, APPENDICE 3 255, DOWNLOAD 255, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 256

Allegati: algor_22.zip (directory script, 187kb) | → Estratto (pdf, 17,4Mb)


ISBN-13: 979-8791350381 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8791808615 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM21 - Vol. II, pagg. 247

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, ARMONIA TONALE 19, Successioni delle triadi 21, Concatenazione di accordi 24, Ottave parallele 28, Quinte parallele 30, Triadi consonanti su basso obbligato 39, Triadi consonanti verificate su basso obbligato 53, Preparazione di un file in musicxml su base dati 66, Cadenze con sequenze casuali 80, Cadenze perfette 80, Cadenze plagali 83, Sequenze casuali con cadenze finali 85, Cadenze d'inganno 95, Disposizione in parti late 96, Concatenazione per intervalli costanti 101

APPENDICI 107, APPENDICE 1 109, scr. 1 - am_2.php 109, scr. 2 - am_3.php 112, scr. 3 117, scr. 4 118, scr. 5 - moto_melodico.php 119, scr. 6 - concatenazione.php 122, scr. 7 - file concatenazione_b.php 126, scr. 8 - con_1.php 133, scr. 9 - conf1.php 135, scr. 10 - con_3.php 140, scr. 11 - conf2.php 146, scr. 12 - con_4.php 154, scr. 13 - conf2.php 165, scr. 14 - con_5.php 172, scr. 15 - con_6.php 184, scr. 16 - conf2.php 195, scr. 17 - con_7.php 202, scr. 18 - conf3.php 212, APPENDICE 2 221, scr. 1 - dict1.php 221, APPENDICE 3 226, DOWNLOAD 226, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 227

Allegati: algor_21.zip (directory script, 183kb) | → Estratto (pdf, 7,8Mb)


ISBN-13: 979-8791335494 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8791342249 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*


Piero T. de Berardinis
Algoritmi di Analisi e Composizione Musicale
Appunti di Teoria, Armonia, Analisi e Composizione Musicale Informatica
QIM20 - Vol. I, pagg. 217

Nel trattato vengono affrontati, per la prima volta, argomenti teorici inerenti l'Armonia, il Contrappunto e la Fuga, elaborati in modalità informatica con l'ausilio di algoritmi dedicati, tratti dall'analisi dei rispettivi principi matematici e armonici, in grado di creare dinamicamente modelli originali, e non semplici cloni, in base alle regole apprese. Per seguire e comprendere il testo è necessario, oltre la conoscenza della teoria musicale di base, avere pratica di programmazione in PHP o in un qualsiasi altro linguaggio strutturato. I file generati, alcuni dei quali, ad esempio, con oltre 150.000 linee di codice (nelle fughe ad otto parti), sono in formato MusicXML e gli script (open source) sono riportati integralmente nei testi in Appendice oltre ad essere disponibili in download per un rapido utilizzo.

Indice: PREMESSA 9, TRASLITTERAZIONE 19, Introduzione 21, Formule notazionali 23, L'Altezza 23, La Durata 24, L'Intensità 27, Gli Accordi 27, La chiave, l'armatura di chiave e il tempo 28, NOTAZIONE INFORMATICA 39, Linguaggio PHP 41, Installazione di PHP 41, Organizzazione dell'ambiente di sviluppo 43, Array multidimensionali 44, Cromatismo 48, Generazione di file in MusicXML 51, Elementi base di un file MusicXML 51, Il file index.php 58, File MusicXML dinamici 59, Lo script gestionale 61, ARMONIA TONALE 67, Fondamenti dell'armonia 69, Armonia e tonalità 69, Gli Intervalli e le scale 70, Classificazione degli intervalli 70, Rivolto degli intervalli 72, La scala 73, La scala maggiore 73, La scala minore 76, La scala minore melodica 77, La scala minore armonica 79, La scala minore bachiana 79, La scala minore mista 80, Le scale rare 80, Esatonica Tipo 1 81, Esatonica Tipo 2 82, La scala enigmatica di Verdi 82, La scala cromatica 83, Le scale antiche 84, Scala Dorica 84, Scala Frigia 85, Scala Lidia 85, Scale Gregoriane 86, Accordi 90, Accordi di 3 note (triadi) 90, Accordi maggiori 95, Accordi minori 96, Accordo di 5ª aumentata 97, Accordo di 5ª diminuita 99, Gerarchie nei raddoppi 100, Posizioni melodiche e rivolto delle triadi 100, Note: dizionario array multidimensionali 106, Applicazione dell'array multidimensionale in modelli complessi 114, Rivolto delle triadi 126, Primo rivolto (accordo di terza e sesta o sesta) 126, Secondo rivolto (accordo di quarta e sesta) 129, Il Moto delle Parti 131, Il Moto Melodico 131, Il Moto Armonico 135, Errori nel Moto Armonico 136

APPENDICI 139, APPENDICE 1 141, scr. 1 - file dict1.php 141, scr. 2 148, scr. 3 - file cromatismo.php 149, scr. 4 - file intervalli.php 151, scr. 5 - file rivolti.php 154, scr. 6 - file scala.php 157, scr. 7 - file scale_rare.php 160, scr. 8 - file scale_antiche.php 163, scr. 9 - file triadi.php 166, scr. 10 - file accordi.php 169, scr. 11 - file posizioni.php 172, scr. 12 - file am_1.php 174, scr. 13 - file am_2.php 178, scr. 14 - file am_3.php 181, scr. 15 186, scr. 16 187, scr. 16b - file moto_melodico.php 188, scr. 13 - file config.php 191, scr. 14 - file savefile.php 194, APPENDICE 3 195, DOWNLOAD 195, BIBLIOGRAFIA 197, Studi e trattati sulla composizione musicale mediante algoritmi* 197

Allegati: algor_20.zip (directory script, 63kb) | → Estratto (pdf, 5,4Mb)


ISBN-13: 979-8791311047 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8791326621 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, testo e script, pdf+zip)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*



Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell'Abruzzo - L'Aquila
XIV Settimana della Cultura - 14/22 Aprile 2012


deBerardinis

Sonemi & Sonotipie

Dall'espressione sonora all'originale musicale

Museo Casa Natale di Gabriele d'Annunzio, Pescara

Le Sonotipie sono espressioni sonore estemporanee che attingono al repertorio classico strutture, forme, sviluppi melodico-armonici e modalità interpretative nel rispetto della tradizione e nella naturale e coerente evoluzione storica legata al corpus letterario occidentale. Si tratta di un nuovo percorso di ricerca, frutto di un serio e costante lavoro durato oltre venti anni, che utilizza modalità e tecniche mutuate dal mondo della letteratura, della poesia e della grafica, realizzando inediti elaborati musicali in forma di opere uniche originali o multipli firmati e numerati. Le Sonografie, partiture grafiche ad esatta rappresentazione, permettono di coglierne l’insieme strutturale rivelando allo stesso tempo le complesse architetture, in stretta simbiosi, ma senza alcuna dipendenza né alcuna necessità o volontà di supporto o commento reciproco. Il legame superiore che ne presiede l’intelligibilità fornendone le chiavi di lettura è la forma, e l’interpretazione dei contenuti ne costituisce la sostanza. In una Sonotipia, l’esecuzione è immediata, dettata da una improvvisazione “razionale” o, se vogliamo, “ragionata”, le cui sequenze nascono e si sviluppano nella citazione dal repertorio classico e contemporaneo nella ricerca di inconsueti percorsi tematici; l’elaborato non ha referenti se non musicali, nulla evoca, nulla accompagna, nulla significa se non ciò che è: puro, assoluto, asemantico evento sonoro; come tale, nasce dal silenzio per tornare nel silenzio, ogni sequenza è originale e irripetibile e deve essere ascoltata come momento espressivo dal profondo significato estetico, nel quale la tecnica e l’interpretazione sono fine, non mezzo. Le opere derivano da interminabili ascolti e infinita pratica strumentale seguendo una esposizione cronologica evolutiva: ognuno potrà, per quanto possibile, cogliere gli opportuni riferimenti in base alla propria esperienza e conoscenza della produzione artistica musicale. Gli elaborati sonori, catturati mediante le più moderne tecniche di ripresa audio, vengono trattati e conservati in forma digitale in supporti, firmati e numerati, certificati dall’autore, accompagnati dalla rappresentazione grafica essenziale che ne consente la lettura visiva integrale, in forma di opera unica o multiplo a tiratura limitata. Le sonografie sono semplici grafici cartesiani con ordinata temporale e ascissa relativa alle altezze (in ambito temperato, da Do0a Do8). Analogamente, ogni frequenza ha il proprio simbolo e il proprio sistema cartesiano con ordinata temporale e ascissa relativa all’intensità. Nelle sonografie cromatiche, l’intensità è a volte rappresentata da uno sfumato progressivo mentre i colori sono relativi al timbro, scuri per i bassi, sempre più chiari nelle frequenze medio-alte. Le sonografie permettono di apprezzare la composizione, altrimenti soggetta allo sviluppo sequenziale tipico di ogni brano musicale, in un unico istante nel suo complesso. La consapevolezza generata dall’interazione tra espressione sonora, rappresentazione grafica e ascoltatore realizza un Sonema, entità astratta, la cui architettura razionale è percepita, ad ogni nuova lettura, in modo originale e strettamente personale, creando inedite esperienze e categorie estetiche. L’ascolto deve essere effettuato rispettando tra i brani una pausa di media durata ad evitare l’effetto di collegamento o sovrapposizione armonica degli eventi sonori: ciò consentirà di apprezzare le sonotipie nel loro insieme cogliendo particolari strutturali ed interpretativi che andranno a caratterizzare, in modo inequivocabile, lo stile dell’esposizione nel suo complesso.

Le Sonotipie nascono e si sviluppano senza alcuna idea originaria, in modo assolutamente naturale, costruendo discorsi melodico-armonici spontanei nei quali le sequenze vengono catturate dal silenzio e ogni evento generato porta inevitabilmente al seguente in una sorta di concatenamento semantico di tipo estetico-interpretativo. Non mancano la ripresa del tema, descritto dalle prime note, l’inversione, lo scambio, la variazione ed altre tecniche di sviluppo compositivo nell’ambito di schemi formali prettamente musicali in notazione amensurale. Le cadenze, quando presenti e in genere perfette, sempre quali logico risultato in ambito temperato, caratterizzano soprattutto i primi lavori e sono tratti stilistici del periodo esposto. Le Sonotipie I-IX (Impromptus, 1994-2009) costituiscono le opere di transizione tra la composizione musicale tradizionale e la nuova ricerca espressiva. In particolare, la Sonotipia I, pur contenendo motivi atipici, presenta ancora in modo marcato lo stretto legame con il mondo classico: i tentativi di esplorazione sono evidenti dalla Sonotipia II, primo vero elaborato di passaggio. La Sonotipia III, ricca di temi che verranno utilizzati successivamente nelle opere più mature, introduce al nuovo percorso di ricerca; dopo qualche esitazione nella Sonotipia IV, dalla Sonotipia V, attraverso le varianti VI e VII, il distacco dagli schemi ordinari si fa definitivo e dichiarato nella variante VIII. La Sonotipia IX è l’ultimo elaborato con contenuti mutuati dal repertorio classico di antologia, cui rende omaggio, anello di congiunzione tra forma codificata ed esplorazione totale. Le Sonotipie X-XV, ultime della serie Impromptus, introducono, soprattutto dalla XII, la tecnica del “walking” nella quale la mano sinistra crea sequenze correlate al tema primario e un vero e proprio discorso elaborato e sviluppato asincronicamente dalla mano destra. Di particolare interesse e rilievo le Sonotipie XIV e XV nelle quali sono rintracciabili fraseggi e soluzioni di spiccata derivazione neoclassica. Le Sonotipie XVI-XXI appartengono alla serie dei “Momenti” (2009): ad un discorso più complesso si associa la tecnica del walking applicata anche alle sequenze armoniche. Nella Sonotipia XVII la ricerca timbrica si abbina ad una forma e ad un contenuto di derivazione impressionista seppur tendente al puro espressionismo (di rigore in Sonotipia XVIII). L’ostinato ritmico della Sonotipia XIX evidenzia il walking armonico, particolarmente accentuato nelle Sonotipie XX e XXI. La Sonotipia XXII è introduttiva alla serie dei “Tales” (2009), in forma orchestrale nelle sequenze da XXIII a XXV. I temi intimi delle XXIV e XXV, accentuati dal caldo timbro del clarinetto, lasciano spazio al secondo ostinato ritmico della Sonotipia XXVI. La densa texture della Sonotipia XXVII, ormai lontana e totalmente distaccata dalla Sonotipia I, ci conduce all’esasperato e totalizzante walking armonico della Sonotipia XXVIII, tuttavia assolutamente tranquillizzante ad un secondo ascolto. Le due opere uniche, Sonotipia XXIX e Sonotipia XXX, appartengono al periodo maturo (fine 2009) nell’esposizione di tutte le tecniche e soluzioni precedentemente sperimentate, non mancando di proporre invenzioni e fraseggi inediti nell’ambito di inusuali schemi formali segno inopinato di rinnovata e mai sopita vitalità per il sistema temperato.

QIM - Quaderni di Informatica Musicale 19
Piero T. de Berardinis
Sonemi&Sonotipie
catalogo edizione pdf (13,1 Mb)

Piero T. de Berardinis
Analisi Strutturale della Sonata n. 5 per Pianoforte K.V. 283 (W. Amadeus Mozart) - I Movimento / Allegro


L'analisi strutturale della Sonata per Pianoforte K.V. 283 di W. A. Mozart è un tentativo di applicazione, alla musica tonale, dei principi elaborati da A. Forte, sviluppato durante il corso di Teoria e Analisi Musicale tenuto insieme al mo Franco Angelini presso il Conservatorio Statale di Musica "Luisa d'Annunzio" di Pescara nell'anno 2006.


Il problema centrale, ancora oggetto di studio e di discussione in ambito accademico, è certamente incentrato sulla definizione di un adeguato criterio di segmentazione alla base dell'intera analisi. Isolare le singole cellule melodico-armoniche richiede l'adozione di ben precise regole che tengano conto non solo della tradizionale divisione mensurale ma anche, e soprattutto, dell'individuazione dei moduli cardine della composizione, ovvero delle cellule primarie oggetto di espansione e diminuzione all'interno del brano stesso. In questo caso si è tenuto conto dei processi ritmico-melodici. L'analisi che è stata generata è, nello specifico, di tipo statistico, tendente soprattutto ad individuare le relazioni più importanti. Le conclusioni, allo stato attuale degli studi e delle conoscenze, non possono ancora essere tratte. Il materiale ricavato è comunque sufficiente ad uno studio approfondito della sonata da effettuarsi in separata sede.

L'impianto di analisi è incentrato su tre sezioni procedurali:

1) Analisi primaria: segmentazione primaria / segmenti - descrizione set / elenco prime-form;
2) Analisi relazioni Rp: relazioni da R0 a R5, esatte ed estese;
3) Analisi SubComplex Kh: estese ed esatte.

QIM - Quaderni di Informatica Musicale 18
Piero T. de Berardinis
Analisi Strutturale della Sonata n. 5 per Pianoforte K.V. 283 (W. Amadeus Mozart) - I Movimento / Allegro
edizione html integrale

Piero T. de Berardinis / Claudio Costantini
Audioterapia Computazionale
L'Audioterapia Computazionale, in quanto disciplina che ha per oggetto lo studio dei problemi pertinenti il suono prodotto con mezzi digitali a fini terapeutici e, quindi, come stimolo complesso afferente alle strutture interpretative, ed, inoltre, come elemento avente risonanza affettivo-cognitiva, trova una sempre più valida collocazione come base per la formulazione di teorie terapeutiche in ambito clinico-psicologico e per la realizzazione di mezzi complessi atti alla pratica terapeutica.

Le molteplici implicazioni teorico-pratiche e le sempre più numerose acquisizioni in ambiti scientifici, afferenti la recentissima disciplina, aprono infinite linee operative con ramificazioni nei campi fisico-matematico, musicale, tecnico, informazionale e, non ultimo, quello medico-psicoterapeutico. L'obiettivo di questa nota è costituito dal chiarimento ideologico ed operativo riguardante un mezzo terapeutico con prospettive in continua espansione ed utilizzato, spesso e volentieri, purtroppo, senza alcuna base scientifica o su convinzioni erronee e fuorvianti: non ultima, l'uso di elaborati e/o composizioni musicali di tipo armonico-melodico ignorando completamente il fenomeno della contestualizzazione.

La presenza della musica nelle attività umane procede di pari passo con lo sviluppo culturale dell'uomo ed è indice dell'importanza di essa quale elemento fondamentale del linguaggio umano. Questa importanza è senz'altro determinata dalla caratteristica sensoriale peculiare del suono in quanto elemento atto a stimolare sistemi selettivi di percezione. Come per ogni stimolo afferente alle strutture nervose dell'organismo si avrà sempre una codificazione ed interpretazione complessa da parte dei centri corticali e nevrassiali chiamati a reagire e ad interagire allo stimo iniziale. La forza e la complessità delle risposte biologico-comportamentali allo stimolo sonoro rendono ragione dell'ipotesi di pratica utilizzazione di esse a scopo terapeutico. Gli indirizzi sviluppatisi sono numerosi, ma fondamentalmente operanti, per ora, nell'ambito della psicoterapia, integralmente intesa, come metodica di comunicazione interpersonale, verbale e/o non verbale, istituita con l'intento esplicito di risolvere gli stati di sofferenza psichica e/o i disordini del comportamento esteriore ad essi collegati (G. G. GIACOMINI) e/o le modificazioni organico-funzionali da essi indotte. Si rende, a questo punto, necessaria una breve classificazione degli indirizzi terapeutici fondamentali oggi esistenti, per chiarire il campo di possibile applicazione dell'Audioterapia Computazionale. Sono distinguibili tre indirizzi:

a) PSICOTERAPIA OPERAZIONISTA
b) PSICOTERAPIA DI RIEDUCAZIONE O PSICAGOGICA
c) PSICOTERAPIA ANALITICA


Intervista a Claudio Costantini (RAI, 11/11/1986, reg. Mario Di Iorio, da VHS)

Alla luce delle nostre esperienze, è soprattutto nel secondo ambito, quello psicagogico, che si può inserire in modo autonomo l'Audioterapia Computazionale come tecnica operativa. Infatti, si ha l'intervento attivo dell'operatore sugli atteggiamenti interiori della personalità del paziente, con l'intento della correzione, basandosi sullo stato di dipendenza psicoterapeutica (transfert) che assume importanza anche per il terapeuta, contrariamente alle terapie operazioniste, come strumento fondamentale del trattamento, senza peraltro sottoporlo ad un'analisi critica nell'ambito del suo rapporto interpersonale col paziente stesso.

Il testo riporta integralmente gli atti degli interventi effettuati nel 1983 in occasione del V Convegno di Informatica Musicale (Ancona) e del I Convegno Nazionale di Micrinformatica e Medicina (Ferrara). Nella revisione si sottolinea come le tecnologie attuali permettano un controllo estremamente preciso sia sulla generazione timbrica che sul contenuto strutturale di qualsiasi elaborato sonoro tale da introdurre anche nuovi parametri inizialmente non parametrizzati (come il riverbero ambientale o il materiale base della generazione) che richiedono una ulteriore e più approfondita attività di ricerca in merito.


QIM - Quaderni di Informatica Musicale 17
Piero T. de Berardinis - Claudio Costantini
Audioterapia Computazionale
Utilizzazione del suono a sintesi digitale a fini terapeutici
edizione digitale integrale (409 kb)

Indice: 1 - Presupposti per l’applicazione, 5 / 2 - L’audizione, 5 / 2.1 - L’ascolto simbolico, 6 / 2.2 - Lo studio psicofisico, 7 / 3 - Verifica dei presupposti, 8 / 3.1 - Delimitazione e classificazione dell’ambiito operativo, 9 / 3.2 - Definizione degli obiettivi astratti, specifici, operativi, 9 / 3.3 - Ideazione delle metodiche operative, 9 / 3.4 - Definizione dei criteri di valutazione ai vari livelli, 9 / 4 - Schema diagnostico-terapeutico generale, 10 / 5 - Items audioterapeutici, 11 / 5.1 - Presupposti teorici, 11 / 5.2 - Schema operativo di ricerca, 11 / 5.3 - Scale di riferimento, 12 / 5.4 - Quantificazione dei parametri, 12 / 5.4.1 - Frequenze, 12 / 5.4.2 - Categorizzazioni delle sensazioni, 13 / 5.4.3 - Intensità di livello, 13 / 6 - Items timbrici, 14 / 7 - Items strutturali, 16 / 8 - Moduli compositivi e composizione trasformazionale, 18 / 9 - Fase esecutiva, 23 / 10/10.6 - Elaborazione dati, 24 / 10.7 - Modulo compositivo, 25 / 11 - Considerazioni sulle applicazioni, 26 / 11.1 - Categorie comportamentali, 25 / 11.2 - Materiali, 29 / 12 - Considerazioni conclusive, 30 / 12.1 - Descrizione del comportamento finale, 31 / 12.2 - Descrizione del prodotto o della prestazione, 31 / 12.3 - Le condizioni, 31 / 12.4 - I criteri di riuscita: la valutazione, 32

ISBN-13:979-8770269789

*Edizione digitale integrale (download immediato, pdf)
AevoStore
Kindle
Paperback
Ibooks
*

Piero T. de Berardinis
Teoria dei Sonemi
Principi, estetica, modalità e tecniche di base
edizione digitale integrale (945 Kb)


Oggetto di studio della dissertazione è l'analisi e la definizione di una originale metodologia compositiva, denominata teoria dei Sonemi, nella quale vengono introdotti concetti e tecniche mutuati dall'integralismo di Hanslick nell'ottica dell'ermeneutica di Pareyson e della scuola fenomenologica di Husserl, in generale, e di Alfred Schütz in particolare. L'evoluzione del linguaggio musicale, nell'indipendenza dal sistema tonale, pur nella conformità e coerenza storica, porta alla definizione di nuovi linguaggi espressivi fortemente correlati al background culturale soggettivo, sulla base di un comune codice semantico, solidamente strutturato, introducendo il concetto di originale musicale (opera unica) da sequenze generative primarie (sonemi).

Vengono quindi esaminati il rapporto tra arti e arte musicale nella sua valenza simbolica, le origini storiche, il processo evolutivo, le correlazioni contestuali, le tecniche paradigmatiche di base e i criteri di generazione strutturale con alcuni esempi operativi e la descrizione dello strumento informatico, in logica open-source con funzioni CMAC (Composizione Musicale Assistita dal Computer), ad essa finalizzato.

Indice: Premessa, 5 / Introduzione, 7 / Parte Prima: Cap. I - L’elemento neutro nell’arte musicale, 9 / Cap. II - L’integralismo musicale di Hanslick, 29 / Cap. III - Principi di estetica fenomenologica - Alfred Schütz, 39 / Cap. IV - L’approccio ermeneutico di Pareyson, 51 / Cap. V - Sinossi concettuale, 63 / Parte Seconda: Cap. VI - Esperienze nell’assoluto, 67 / Cap. VII - Astrattismo e arte, 69 / Cap. VIII - Linguaggi integrali, 73 / Cap. IX - Linguaggi complessi, 77 / Cap. X - Linguaggi simbolici, 81 / Cap. XI - Linguaggi astratti, 83 / Cap. XII - Linguaggi assoluti, 85 / Cap. XIII - Sonemi, 89 / Parte Terza: Cap. XIV - L’originale musicale, 93 / / Parte Quarta: / Cap. XV - Tecniche CMAC, OpenMusic e MusicXII, 107 / Bibliografia, 119.

ISBN-13: 979-8769856938 (copertina flessibile / paperback)
ISBN-13: 979-8769865374 (copertina rigida / libro)

*Edizione digitale integrale (download immediato, pdf)
AevoStore
Kindle
Paperback
Libro
Ibooks
*


Piero T. de Berardinis
Analisi Relazionale
Il Calcolo a Relazione d'Ordine Sequenziale (CROS) consiste nella definizione di procedure operative di tipo cronologico nelle quali la posizione, spaziale (e temporale), delle unità costitutive dei termini assumono valenza e carattere significativo rispetto ai termini stessi e al risultato ottenuto. In un calcolo matematico semplice la posizione e l'ordine dei termini non ha alcuna importanza e non è in alcun modo possibile, dal risultato, risalire agli addendi o ai fattori iniziali: il numero 12, ad es., ha 12 distinte unità che lo costituiscono senza alcuna disposizione spaziale o cronologica; nel prodotto "12 * 5 = 60" è assolutamente indifferente la posizione e l'ordine delle singole unità che formano i numeri 12, 5 e 60; inoltre, dal risultato (60) non si può risalire ai fattori della moltiplicazione (che potrebbero, ad es., essere 6 e 10 o 3, 5 e 4, ecc.). La matematica reale gode sia della proprietà associativa che di quella commutativa. In un calcolo a relazione d'ordine le unità di un qualsiasi valore sono significative (abbr.: u.s.) e conservano la propria individualità per posizione e ordine cronologico anche in seguito a procedimenti operativi. In ciò si distinguono anche dai calcoli di tipo insiemistico che non tengono conto della valenza cronologica della posizione spaziale (ad es. unione o prodotto cartesiano). Il CROS viene applicato in procedure di analisi musicale che permettono sia il riconoscimento di strutture relazionabili (da cui il nome Analisi Relazionale) che la generazione di elaborati aventi identico contenuto strutturale dell'originale.

Ogni evento sonoro è collocato nello spazio e nel tempo ed è in relazione con ciò che lo precede e ciò che lo segue: acquista un senso, un’identità e un valore poiché ad esso si legano non solo dei parametri fisici caratteristici ma anche, e soprattutto, il nostro bagaglio di esperienze culturali, non esclusivamente acustiche, e il nostro grado di sensibilità emotiva. Esso acquista, per ognuno di noi, un significato specifico che dipende dal grado di relazioni culturali che siamo in grado di attribuire all’evento stesso. Ciò vale per qualsiasi manifestazione artistica ma, in modo particolare, per l’arte musicale. Ogni opera viene pensata, scritta, letta, interpretata ed aascoltata da almeno tre soggetti diversi (il compositore, l’esecutore, l’ascoltatore): nel momento dell’ascolto si realizza un trasferimento culturale ed emozionale che non ha eguali nelle altre arti. Un dipinto, una fotografia, un testo letterario ci giungono senza mediazioni direttamente dall’autore poiché sono opere compiute, finite, immutabili. Bach che abbiamo letto ieri non è lo stesso di oggi, e sarà sempre diverso e carico di nuovi significati ad ogni nuova lettura (ovvero: esecuzione). Ecco perchè l’analisi di un brano di musica non può e non potrà mai essere definitiva: essa sarà sempre relativa ad una precisa data storica, al background evolutivo ed al livello esperienziale raggiunto al momento dell’analisi.

Ogni evento musicale, anche la singola nota, o la singola pausa, è connotato da una serie di attributi fisici, poietici, estetici ed estesici che possiamo identificare con il termine di sonema. Possiamo elencarne alcuni: l’idea generatrice, il contesto storico, il momento emozionale, il ruolo all’interno della composizione, il segno, il valore temporale, l’altezza, l’intensità, il silenzio, il timbro, la dinamica, l’espressione, l’agogica, l’armonia (orizzontale e verticale), lo strumento utilizzato, l’esecuzione, ... Se dovessimo tener conto delle variabili che potremmo ottenere dalla combinazione di anche due soli parametri scelti a caso eviteremmo qualsiasi approccio analitico vista l’impossibilità di valutarne le interazioni. Ogni singola nota è accompagnata da un’identica mole di valori relativi: il nostro compito sarà quello di selezionare, estrarre, identificare, classificare, valutare e confrontare il maggior numero di eventi e di parametri ricorrendo a metodologie e tecniche prettamente scientifiche unite alla capacità di esprimere una personale sintesi critica ed estetica mediante la scelta selettiva del materiale d’analisi. È importante qui definire gli obiettivi del nostro metodo analitico: un brano musicale può essere esaminato sotto molteplici punti di vista e ciò non toglie o non aggiunge valore a qualsiasi metodologia venga applicata. Ma le tecniche e le finalità sono diverse ed è bene quindi delinearle preliminarmente... (estratto dall'Introduzione)

QIM - Quaderni di Informatica Musicale 15
Piero T. de Berardinis
Analisi Relazionale
Principi e applicazioni base del Calcolo a Relazione d'Ordine Sequenziale (CROS)
edizione digitale integrale (1.2 Mb)

Indice: Definizione, 5 / Cros additivo ad indice multiplo, 6 / Indici di riferimento, 8 / Cros additivo nidificato, 8 / Cros nidificato multiplo, 9 / Somma unione, 9 / Cros Relazionale (CROS-R), 9 / Indice di Cros Relazionale (ICR), 11 / Cros Armonico (CROS-A), 12 / Indice di Cros Armonico (ICA) - Moduli armonici, 13 / Ricerca e generazione di un Cros Armonico, 16 / Relazione d’ottava nel Cros Armonico, 17 / Cros Melodico (CROS-M) - Set melodici, 17 / Indice di Cros Melodico (ICM), 19 / Cros Cronologico (CROS-C), 20 / Indice di Cros Cronologico (ICC), 22 / Cros Operativo (Matrici generative), 23 / Cros generatore e Cros analitico primario (CGP-CAP), 30 / Due esempi di CROS Operativo, 28 / Sonema e Analisi Relazionale, 31 / L’Elemento Neutro, 34

ISBN-13:979-8767365760

*Edizione digitale integrale (download immediato, pdf)
AevoStore
Kindle
Paperback
Ibooks
*


Piero T. de Berardinis
MusicXML
Le tecniche informatizzate di analisi musicale richiedono una notazione grafica e letterale specializzata che abbia delle caratteristiche ben precise: a) capacità di descrivere qualsiasi sintassi analitica; b) possibilmente in forma leggibile e interpretabile da occhio umano; c) interscambiabile tra vari software e sistemi operativi con ampia compatibilità di esecuzione; d) facilmente aggiornabile, ampliabile e modificabile in versioni future. Le richieste escludono necessariamente il formato MIDI perchè nel codice standard mancano, oltre ai requisiti specifici, codici descrittivi relativi a precise funzioni musicali: ad es., non è possibile discriminare tra re diesis e re bemolle, non vengono riportate le direzioni delle stanghette delle note e la relativa appartenenenza di chiave, mancano le legature, non possono essere aggiunte note di commento indispensabili in sede di analisi, ecc. In questo testo esamineremo, invece, il primo di due linguaggi che possiedono le caratteristiche ora descritte e che si integrano e completano a vicenda essendo complementari l’uno all’altro. MusicXML e MusicXII.

MusicXML, ideato da Michael Good, fondatore di Recordare LLC (Los Altos, California), deriva dal linguaggio MuseData, sviluppato da Walter Hewlett nel suo Center for Computer Assisted Research in the Humanities (CCARH) nella Stanford University e dal linguaggio Humdrum sviluppato da David Huron dell’Ohio State University. Il formato XML è stato scelto per la grande capacità di adattamento nell’interscambio tra software e linguaggi diversi: si tratta di un traduttore universale di procedure che può essere facilmente letto e interpretato anche da occhi umani essendo trascritto non in binario ma in sintassi in chiaro con grammatica traducibile nella lingua dell’utilizzatore. Il DTD di MusicXML, ovvero il Document Type Definition del linguaggio, è licenziato da Recordare LLC (http://www.recordare.com/): l’editore permette l’uso e la modifica del DTD in royalty-free per la produzione e la ricerca; si tratta, comunque, di procedure non brevettate e quindi ideali nello studio di nuovi linguaggi e/o nell’ampliamento di quello già esistente con la nota che tutto ciò che viene prodotto può essere utilizzato, a discrezione del programmatore, in open source o per lo sviluppo di programmi commerciali, senza alcuna limitazione. Tra gli utilizzatori di MusicXML citiamo Finale, Dolet for Finale, Sibelius, Dolet for Sibelius, capella Media Producer, CapXML, Harmony Assistant, QuickScore Elite Level II, Guitar Pro, TablEdit, TaBazar, MagicScore, Forte, Worship Studio, CapToMusic, SharpEye Music Reader,Musitek, PhotoScore Professional, Neuratron, AudioScore Professional, ScoreMaker Kawai Musical Instruments, Notation Composer, The Java Music Specification Language (JMSL), Rosegarden, RISM, pae2xml, Django, SimpleChord, Virtual Composer, musicRAIN, MuseBook Score, OrganMuse, Score, SipXML2Score, capella Media Producer, capella playAlong, Overture, Score Writer, LilyPond, abc, BarFly, THoTH, The MusicEase, Shout Music Editor Professional, Shout Music Manager, KlavarScript, Personal Composer, Igor Engraver, Turandot, CERL Sound Group, GoodFeel, MuseData, The Humdrum Extras suite, Humdrum, Gvox, Encore, PriMus, Guido, pyScore, MusicXML Library, MuseScore, MusicXML Library, NoteWorthy Composer, nwc2xml, mxml2nwcc, NightXML, Nightingale, NoteEdit, KGuitar, Music Prototyping Studio, Fomus, Power Tab Tools, Power Tab Editor, Niff, Robert Hamilton, BUZZle, announced, Middle C Software, Myriad Music Plug-In, Xenoage MusicXML Player, GLozart, OpenGL Utility Toolkit (per aggiornamenti consultare http://www.musicxml.org/software.html).

MusicXII, da me ideato e scritto in Php, oggetto di una prossima pubblicazione, è un linguaggio orientato allo sviluppo di algoritmi analitici musicali mediante produzione di elaborati testuali e grafici. Il software utilizza, nello specifico, codici per la scrittura di segmenti (periodi, frasi o singole misure) di qualunque complessità, in notazione sia standard che specializzata, e per la generazione di moduli derivati dall’analisi di tipo strutturale. Nello stile della programmazione ad oggetti, è costituito da una classe, con numerosi metodi specializzati personalizzabili, e una serie di plug-in (moduli dedicati di produzione), in costante sviluppo e aggiornamento, in licenza open source. I risultati ottenuti possono essere memorizzati in un database pubblico, accessibile all’indirizzo http://sonemi.org, di grande utilità in sede di ricerca e confronto segmentale. Un modulo permette l’interazione con MusicXML (sia in importazione che in esportazione) consentendo, ad es., la visualizzazione (e l’ascolto) dei segmenti e delle procedure analitiche in Finale, Sibelius, Harmony Assistant e nei software compatibili precedentemente elencati. (estratto dall'Introduzione)

QIM - Quaderni di Informatica Musicale 14
Michael Good
MusicXML
Linguaggio testuale strutturato di notazione musicale
Traduzione, integrazione e adattamento di Piero T. de Berardinis
edizione digitale integrale (532 kb)

Indice: Introduzione, 5 / “Hello World” in MusicXML, 6 / Struttura dei file MusicXML, 11 / Gli elementi top-level del documento, 11 / L’entità Score-Header, 12 / La sezione MIDI compatibile di MusicXML, 15 / Attributi, 15 / Musica polifonica, 20 / Notazione base in MusicXML, 24 / Attributi, 27 / Notazione, 29 / Intavolatura, 33 / Percussioni, 37

Piero T. de Berardinis
Analisi Strutturale della Musica Atonale
A prima vista potrebbe sembrare riduttivo ed insufficiente esaminare un brano musicale attraverso i filtri di teoremi e calcoli matematici che ne scompongono ed analizzano gli elementi costitutivi trascurando (relativamente) i significati estetici, letterari, poetici, storici, e quanto altro di insito nella più alta forma di espressione del genere umano. Ma, per quanto complesso, il linguaggio musicale è un oggetto tangibile, costituito da elementi visibili, udibili e misurabili, elementi che si fondono (o si dividono), si aggregano (o si disgregano), si cercano (o si allontanano), elementi generati da leggi rigorosamente fisiche e matematiche, lasciate all’intuito dei primi studiosi che ne hanno tratto, in origine, dei principi sorretti da motivazioni estetico-naturalistiche (armonia), nel tempo stravolti e sempre più inosservati dai nuovi compositori e “dimenticati” dai nuovi ascoltatori di certo più evoluti ed esigenti.

La nuova analisi può, e deve, nella ricerca degli elementi significativi, basarsi esclusivamente sul materiale misurabile, tralasciando tutto ciò che genera “rumore”, ridondanza, estraneità all’evento sonoro. Elementi caratteristici dell’analisi strutturale sono, infatti, la presenza di assiomi matematici, sui quali si basa l’intera analisi; l’uso di concetti astratti per definire e classificare gli eventi musicali; l’applicazione di operazioni analitiche comuni in contesti diversi; l’uso di convenzioni nella descrizione dei modelli.

L’analisi di tipo strutturale è completamente ed assolutamente scientifica e paragonabile allo studio del DNA umano: ricerca gli elementi generatori, i rapporti di interconnessione, le formule di sviluppo, gli algoritmi di produzione e riproduzione, le micro e macro strutture, gli stili, i generi e le forme basandosi unicamente sui rapporti matematici che, soli, possono descrivere, inequivocabilmente, le regole che sottendono alla composizione di tipo musicale. I nostri elementi di base sono le frequenze e i timbri dell’udibile ma in questo testo esamineremo solo quelli legati alla tradizionale organologia e al sistema temperato, e questo per vari motivi. Innanzi tutto, la necessità di superare l’armonia tradizionale alla luce delle nuove scoperte in campo tecnico e scientifico: l’informatica può, attualmente, fornire strumenti di analisi e di sintesi impensabili sino al secolo scorso e, dunque, innovativi e maggiormente controllabili dal punto di vista matematico; in secondo luogo, la dodecafonia ha ampliato il concetto di armonia alle dodici note del sistema temperato con regole compositive completamente nuove ed inedite rispetto al passato; infine, anche se la musica colta e di ricerca del ‘900 ha esteso all’intero spettro dell’udibile il controllo degli eventi sonori, la produzione non è ancora sufficiente a costituire materiale di analisi esaustivo. Ciò nonostante, le regole e le formule esaminate in questo volume saranno di tipo generale e facilmente applicabili a sistemi più ampi e complessi. In particolare, verranno approfonditi ed estesi i concetti alla base degli studi, realizzati da Babbit, Milton e Allen Forte nell’ormai lontano 1973: al complesso testo originale di Allen Forte (The Structure of Atonal Music), da me tradotto nel 1978 e reso pubblico agli studiosi italiani nel 1985 (vedi la prefazione di Claudio Annibaldi in I. Bent/W. Drabkin, Analisi Musicale, EDT, 1990), sono state apportate correzioni e integrazioni sulla base delle nuove acqusizioni, derivate dal lavoro di Gary Tucker del Dipartimento di Musicologia della Mount Allison University (2001) e dell’estensione alla musica tonale dell’approccio analitico. Tale ampliamento, come vedremo nei volumi successivi, comporterà la distinzione tra analisi seriale (as: riservata alle composizioni di tipo dodecafonico) e analisi estesa (ae: applicata a qualsiasi tipo di composizione) mediante l’introduzione del calcolo a relazione d’ordine (analisi relazionale) e della nozione di sonema in estesica globale. (estratto dall'Introduzione)

QIM - Quaderni di Informatica Musicale 13
Allen Forte / Gary Tucker
Analisi Strutturale della Musica Atonale
Principi di Set Theory e Analisi Insiemistica
Traduzione, integrazione e adattamento di Piero T. de Berardinis
edizione digitale integrale (1,3 Mb)

Indice: Introduzione, 5 / Segmentazione, 6 / Classi di Tonalità (Pitch Class), 7 / Pitch Class Set - Numero Cardinale, 8 / Ordine Normale (Normal Order), 9 / Confronto tra set - Trasposizione, 10 / La Funzione Mappa, 10 / Processo di Inversione: Set inversi equivalenti, 11 / Forma Originaria (Prime Form), 12 / Dimensioni dei set, 13 / Intervalli e Classi di Intervallo, 13 / La Relazione Z, 15 / Alcune proprietà dei vettori d’intervallo, 15 / Numero Cardinale e contenuto d’intervallo, 16 / Vettori identici in set non equivalenti, 16 / Il procedimento Unione, 17 / Relazione d’Inclusione - Soprastruttura e Sottostruttura di un set, 17 / Sottostruttura o Sottoinsieme proprio, 18 / Intersezione di set, 19 / Invarianza sotto inversione, 22 / La Relazione Rp, 24 / Le Relazioni R1 e R2, 25 / Proprietà delle relazioni, 26 / BIP (Basic Interval Pattern), 29 / La Relazione di Complemento - Set Equivalenti, 33 / Rapporto Costante nei vettori complemento, 34 / Set Complex, 35 / Il Set Complex K, 35 / Complementarietà ed inclusione, 36 / complessa Kh, 38 / Dimensioni del Set Complex - il Set Connesso, 40 / La proprietà di chiusura, 40 / Invarianza tra set complex, 43 / Relazioni di similitudine tra set complex, 43 / Considerazioni finali, 44 / Appendici 1/2, 45



*gli esempi in notazione musicale sono stati generati utilizzando l'applicazione open-source → MuseScore


Aevo Online
© Aevo Online Internet Consulting - aevo.com